Conoscete la Storia della Fede Sarda?

By | 19 Settembre 2015

La leggenda vuole che la fede sarda fosse un filo d’oro tessito dalle janas, le antiche fate che abitavano la Sardegna, regalato da un uomo innamorato alla sua amata, che doveva indossarlo all’anulare sinistro, sulla piccola arteria dove il sangue scorre dritto al cuore.

Le micro sfere che costellano la sua superficie rappresentano i chicchi di grano, sono disposte a formare un ricamo, sicuro auspicio di prosperità per un amore che nasce.

Qualsiasi sia il vostro amore, tra mito e realtà non è difficile credere che simili capolavori siano stati creati dalle mani sapienti degli orafi sardi….mani magiche.

Questo antico gioiello, fu trovato fra i tesori sommersi e ritrovati di un veliero Francese esploso in mare nel 1812. Come da tradizione, le donne non erano ben accette a quell’epoca fra l’equipaggio ed è quindi ipotizzabile che fosse un pegno d’amore lasciato da qualche donna Sarda nella terra ferma.

La fede sarda è un artefatto in argento o oro molto bello e che affonda le proprie radici nella tradizione di una delle terre più apprezzate dai turisti insieme al manifide.

Indossando questo tipo di gioiello è facile far correre l’immaginazione ai tempi in cui le fate, nelle domus de janas, intrecciavano sulle stoffe fili dorati abbinandoli a pietre rare e preziose.

Rispondi